01/07/13

Il gioco interattivo (giochiamo di ruolo?)

E' arrivato luglio.

L'apocalisse annunciata di Google Reader ha appena sfiorato questo mondo fatto di pixel, di bytes, di uno e zero, di niente, di oblio.

Il blogroll è ancora qua, al lato sinistro del mio mondo fatto di nebbia, i feed dei blog che leggo appaiono ancora nella mia bacheca, e tutto sembra esattamente com'era ieri, a parte quell'orrendo pulsante azzurro che dice che sto su bloglovin', se vuoi seguirmi.

Se non vuoi seguirmi non importa, fondamentalmente tanto io scrivo solo per me, per lasciare un'ulteriore traccia di me in questo mondo virtuale che è fatto di nulla, e che sicuramente mi sopravvivrà. I miei cinque minuti di fama, come disse qualcuno. Che già ho avuto, sempre in un questo mondo irreale che è la rete, quando ancora era un oggetto per pochi, e non la discarica dei pensieri banali.

Un po' come l'ultima notte del millennio trascorso, la notte in cui, secondo una me bambina, avrei dovuto cessare di esistere. Anche quella notte ha appena sfiorato questo mondo, e delle paure che portava con sé non è rimasto nulla che qualche risata di scherno e qualche barzelletta sul millennium bug.

...

Com'è strana la testa dei bambini. Ero davvero convinta che sarebbero bastati trentatré anni per provare ogni cosa esista. Avevo sei o sette anni. E per me allora tre decadi e un terzo era un tempo immenso.

Fra le tante cose che non ho mai fatto ce ne sono alcune ormai perdute per sempre:

Fare bungy jumping, ad esempio, credo che ormai verrà relegato nel numero di esperienze che non farò mai. Ad una certa età si deve tenere in considerazione il fatto che la pompa cardiaca non sia più al massimo dell'efficienza, ed io sicuramente non ho vissuto questo mio corpo nell'ottica di farlo durare a lungo.

Probabilmente anche attraversare la Siberia in treno, date le notizie che mi giungono da alcuni amici di quelle terre, è un'altra attività che mi sarà preclusa, a meno di trovare due o tre bodyguard. Che se poi vogliono occuparsi oltre che dell'incolumità anche del piacere del mio corpo sono i benvenuti.

Fare sesso in assenza di gravità! Ecco. Questa è una fantasia che speravo in qualche modo di realizzare, ma temo che dovrò accontentarmi del surrogato in acqua, perché alla mia età e con le mie scarse competenze dubito molto che verrò mai scelta per andare in orbita con tre uomini dai cervelli ipertrofici e quattro o cinque lauree, con cui fare un'esperienza di gruppo al suono di algoritmi ed equazioni differenziali a variabili separabili.

Però pensa, amico mio, alla meraviglia di venir presa mentre, aggrappata ad un oblò della stazione orbitale per non andare alla deriva, osservo l'intero universo davanti a me, con un uomo in me.

Nella mia fantasia malata questo è quanto c'è di più vicino all'essenza del divino.



L'unica cosa che ancor più mi avvicinerebbe alla divinità sarebbe riuscire a rendere vero te, che da fuori della finestra continui devotamente a spiarmi.

Se è vero che probabilmente anche questa fa parte delle esperienze che non potrò mai provare, è altrettanto vero che posso, in un modo un po' contorto e con il tuo aiuto, dare una parvenza di realtà a questa fantasia.

E rendere il gioco più reale.

Come? E' molto semplice: 

Basta che tu che leggi risponda nei commenti in forma anonima, immedesimandoti, fingendoti di essere il mio amico immaginario.

Regole:

Quali regole?

Il mio amico potrà fare domande, esprimere giudizi, considerazioni.

Io risponderò con un post, amico mio, raccontando come sempre solo a te, che ogni notte stai là, fuori della mia finestra, ad osservarmi.


E' solo un nuovo passo in questo mondo che io ho creato per noi due. 

E' solo un nuovo gioco. 




Lets take the time to find ourselves again
Away from daily stress and pain
Though we may find well not come back the same
That happens sometimes when we play
The Game


23 commenti:

  1. L'idea mi piace, ma non è meglio giocare senza anonimato? :)

    P.s. pure io su bloglovin ma ancora non lo uso: hai (avevamo) ragione: è tutto come ieri.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi anche giocare senza anonimato. Lo offrivo a chi si sente più al sicuro dietro all'anonimato, ed un po' anche a me, che fingo che il mio amico guardone sia una cosa reale :D

      P.S. Al solito. E intanto Bloglovin' si è preso una bella fetta di utenti ^_*

      Mist

      Elimina
    2. Possiamo sempre cancellarci da quella piattaforma ingannatrice :p

      Beh, comincio il gioco di ruolo:

      spiandoti dalla finestra, ieri sera, ho visto che ti mettevi tutta in tiro e poi sei uscita con qualcuno: un'auto azzurra e un ciondolino a forma di tigre sullo specchietto retrovisore. Chi era?

      Moz-

      Elimina
    3. Post di questa sera :P

      Elimina
  2. La fantasia in assenza di gravità non è male
    ed anche il pezzo musicale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh... in assenza di gravità deve essere spettacolare!!! Ci accontenteremo di piscine, mari e laghi :P

      Il pezzo musicale... è una vera e propria chicca per intenditori!

      E' una delle 12 tracce realizzate da George "The Fat Man" Sanger per il gioco "The 7th Guest".

      Un gioco spettacolare, per i tempi, uscito nel 1993, a tema horror, basato su rompicapi. Ambientato dentro una casa disabitata, man mano che procedevi nella soluzione dei rompicapi si aprivano nuove zone da esplorare e quando giungevi a punti cruciali sbloccavi dei filmati che costruivano un vero e proprio film interattivo.

      Primo nel suo genere. Unico e curatissimo, fino appunto alla colonna sonora, come hai sentito :)

      Elimina
  3. So che combinero' un disastro via l'altro ... tant'e' vero che non ho neppure capito cosa diavolo sia successo a google ...

    Ahime, che brutta cosa nascere distratti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Google non è successo niente, Gio. Solamente Google Reader pare sia defunto. Ma ai fini del blog, almeno per il momento, non cambia assolutamente nulla :)

      Che bello nascere distratti!!!!

      Elimina
    2. Ma io lo sono a livelli patologici :D

      Elimina
  4. Ma prima di schiacciare il fatidico tasto azzurro, una domanda sorge spontanea : Bloglovin cos'è ? Da cavernicolo a tecnologica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cavernicolo :)

      Tu apri la tua bacheca di Blogger, e sulla sinistra hai un bell'elenco di blog che segui, e che ti mostra chi ha postato e le prime righe del post, oltre ad un'immaginetta.

      Pare, ma pare sia solo uno spauracchio, che con la chiusura del Reader (uno dei tanti servizi di Google) anche questo servizio potrebbe (attenzione al condizionale) sparire.

      Per evitare quindi di perdersi tutti i propri feed conviene aprirsi un account su appunto un sito che dia questo servizio di feed dei vari blog.

      Se lo fai finché hai ancora l'elenco attivo, tipo oggi, ti importa automaticamente tutti i tuoi blog, così se per caso dovesse avvenire la tanto annunciata catastrofe saresti già pronto a sopperire alla mancanza.

      Ma secondo me è una bufala :P

      Elimina
  5. Io gioco ancora con la cara vecchia PS1. Una vita ad aspettare che i videogiochi uscissero dall'era bidimensionale e blocchettosa, e quando finalmente arrivò la PS1 mi sentì rinascere.
    Ma avevo/ho dei limiti: devo guidare, oppure pilotare. Fine.
    A Metal Gear Solid non uscivo dalla prima stanza, per dire.
    Poi il blocco. Più la tecnologia avanzava, più mi sentivo inadeguato.
    Oggi non ho nulla di moderno, niente tablet, Xbox, PS3, smartphone.
    Però, quando posso, una corsa a Wipeout 2097 rimane sempre l'esperienza più adrenalinica e divertente che videogioconosca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il gioco che proponevo io è molto più semplice...

      Devi solo immaginare cosa vorrebbe potermi chiedere o dire il mio interlocutore... e farlo... in forma anonima o meno, come preferisci a questo punto, visto che Moz ha sollevato eccezioni ^_*

      Elimina
    2. vipero o anonimo non che cambi molto, in effetti...
      se l'interlocutore fossi io, non chiederei nulla. vorrei solo esserti amico. amico vero, di quelli che chiami a qualunque ora e da qualunque posto, e lui arriva, oppure è in qualche modo presente.
      e viceversa.
      Se conosci Julia, il fumetto, io vorrei essere il tuo Leo Baxter, ecco.
      E qualche volta poter dormire affondato tra le tue tette, che con gli amici maschi rimane difficile ;o)

      uhmmm... E' una lista della spesa, più che un gioco...

      Elimina
    3. Ahahahah... una lista della spesa mi mancava...

      Il fumetto invece non lo conosco, è una forma d'arte che non amo particolarmente, seppure ammetta che certi fumetti meritino ben più che il ruolo misero a cui sono relegati, per citarne uno su tutti il Batman di Miller, unico super eroe che riesca a tollerare.

      Questa sera anche per te.

      Elimina
  6. Facciamo sess...ah no non sono in anonimo e non posso chiedertelo XD

    Uno dei miei sogni principali è sempre stato diventare una persona sportiva, o perlomeno avere un fisico piacevole a vedersi...ora che ho finito l'esame posso cimentarmi finalmente in questa impresa...

    E mi mantengo qui per ora, altrimenti la mia mente passa dai deliri di onnipotenza ai desideri erotici spinti, e non voglio, no...

    La fantasia nello spazio mi ha ucciso dal ridere <3
    Un abbraccio carissima.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabio!

      Credevo fossi innamoratissimo!!! :D

      Com'è andato, l'esame?

      In effetti per farlo nello spazio ci vuole un buon punto di ancoraggio, o si rischia di andare a sbattere contro le paratie della stazione spaziale, e potrebbe trasformarsi in un'avventura tragicomica :P Però pensa a quanta fantasia si potrebbe mettere in campo... e il ridere passa subito...

      Questa sera, dopo Moz...

      Un abbraccio

      Mist

      Elimina
    2. Ahahah stavo scherzando XD Ho la bruttissima abitudine di fare battute a sfondo sessuale con chiunque sì...la mia ragazza ci ha fatto il callo XD

      Se tutto va bene ho preso 94/100, perché non ho i crediti al massimo...sì, è un sistema di merda ma vabbé...

      A pensarci bene non hai tutti i torti, un giorno dovrò sperimentare D:

      Elimina
    3. Ah... allora siamo simili... solo che io essendo donna quando le faccio poi passo per troia :P

      La solita ingiustizia maschilista! Fortuna che io me ne frego ^_*

      94/100 è un punteggio di tutto rispetto! Complimenti :)

      Elimina
  7. In silenzio sono qui fuori che ti osservo. Usando quel silenzio che tanto hai odiato come fosse un arma.

    Mi chiedi di parlarti. Vuoi sapere se esisto ancora, se sono reale.
    Ti domandi se non sono solo una tua mera invenzione per colmare il vuoto che, forse, io stesso ho lasciato.

    Usi la scusa del Gioco, un altro tuo sciocco tentativo per capire se sono reale, ma ciò che desideri non avverrà. L'unica cosa che avrai da Me sarà solo lo sguardo che fruga in ogni angolo della tua esistenza mettendoti a nudo.

    -

    RispondiElimina
  8. Come ogni notte, vengo al tuo capezzale, una satanica Giulietta osservata dal suo timorato Romeo, ma questa notte la finestra era chiusa e dentro era pieno di luce. Cosa è successo?

    RispondiElimina

Siccome sono estremamente generosa, ho deciso di permettere anche agli utenti anonimi di commentare. Dati gli argomenti trattati, capisco che molti non vogliano mettere il loro nome, qua sotto, e per questo offro questa possibilità. Questo però non significa che abbiate la licenza di scrivere ogni cosa vi passa per la testa. Gli insulti gratuiti, ad esempio, verranno cestinati. Faccio affidamento sul vostro buon senso. E siccome questo è il MIO mondo, e qua vigono le mie regole, l'unico giudizio insindacabile ed inappellabile su cosa rientri nel buon senso spetta a me. Tutto quello che, a mio modesto parere, è spazzatura, verrà impietosamente cestinato. Mi riservo anche di ritornare sui miei passi, se la mia fiducia nel genere umano si dimostrasse mal riposta.